Seconda edizione di I-AER Index

 

Le imprese fanno più fatturato rispetto ad un anno fa ma i margini di guadagno sono in calo. Nel primo semestre del 2021 è cresciuto il comparto del commercio con un +39,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

 

 

Milano, 27 settembre 2021 - Nel primo semestre del 2021 l’andamento del fatturato delle PMI rispetto allo stesso periodo dello scorso anno è cresciuto del +25,8%. Il comparto che ha registrato una crescita maggiore, pari ad un +39,7%, comparato allo stesso periodo del 2020, è quello legato al commercio. Questo è quanto emerge dalla seconda edizione di I-AER Index i cui dati sono stati elaborati dal centro di ricerca I-AER in collaborazione con Aida Partners.

E’ assolutamente vero che l’economia italiana si sta riprendendo – afferma Fabio Papa, Docente di Economia e Start-Up Design, oltre che Fondatore e Direttore Scientifico di I-AER. I dati di fatturato delle imprese che I-AER monitora, evidenziano una importante crescita del fatturato rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Dai nostri dati emerge che le imprese lavorano di più e lo fanno in modo crescente nel tempo”.

Bene anche il settore dei servizi che ha fatto registrare un +20,4% e quello della produzione che ha fatto registrare un +23,5%.

Nel secondo semestre del 2021, invece, l’andamento del fatturato segna un +38,3% rispetto allo stesso periodo del 2020, con una crescita importante del settore del commercio attestata intorno al +68,3%. Continua la crescita del settore produzioni con un leggero calo del settore dei servizi.

C’è un dato che emerge chiaramente da questa nostra analisi e dal nostro focus ma che nessuno dice – dichiara Papa – le imprese fanno sì più fatturato ma i margini di guadagno sono in calo. Si lavora di più ma si guadagna di meno. La redditività delle vendite è in calo. Nel processo di crescita del post pandemia, si evidenzia che le imprese stanno finanziando la crescita non tanto con i margini che risultano essere in calo ma con il debito che cresce in tutti i comparti che abbiamo analizzato. Nonostante ciò, alle imprese rimane comunque un buon livello di liquidità. Si tratta, però, di una liquidità legata al debito che le imprese hanno contratto. Questo debito è vero che genera più lavoro ma prima o poi dovrà essere restituito”.

Dai dati analizzati da I-AER, emerge chiaramente che l’andamento della redditività del primo semestre del 2021, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, ha registrato un -24,4% e un -8,8% nel secondo semestre del 2021 sempre prendendo come riferimento lo stesso periodo del 2020. L’andamento della liquidità ha registrato un +8,9% nel primo semestre del 2021 mentre la solidità ha fatto registrare un +14,1%.

Il quadro che emerge da questi dati, a livello analitico, conclude Papa - è preoccupante. Tutti sono focalizzati sul fatto che il lavoro riparte ma nessuno dice che i margini sono in calo e che il debito aumenta con il conseguente rischio, in caso di nuova crisi, che il sistema possa implodere”.

I-AER, in qualità di centro di ricerca dedicato alle PMI, è costantemente focalizzato sullo studio del sistema economico. Monitora, su base mensile, l’andamento di un paniere di oltre 400 piccole e medie imprese italiane distribuite sul territorio nazionale, con una concentrazione maggiore in Lombardia, Marche e Toscana. Analizza aziende, spesso a conduzione familiare, operanti all’interno della produzione, del commercio e nel mondo dei servizi.

I risultati dello I-AER Index vengono diffusi su base trimestrale all’interno della community imprenditoriale dell’Istituto. Ciò permette alle aziende parte del Network di meglio indirizzare le politiche di sviluppo strategico nel medio-lungo periodo e di pianificare agilmente anche le azioni da intraprendere quotidianamente. I-AER Index si dimostra così un vademecum di dati e informazioni indispensabile per imprenditori, manager e professionisti della Piccola e Media Impresa Italiana.

 

Domenico Ciancio
Corporate Communication & Public Affairs Manager Consultant
mob. +39.329 5986982

Per informazioni e approfondimenti:

hello@i-aer.com

+39 335 567 9042