Come calcolare il prezzo dei tuoi prodotti

today 19/11/2021
schedule 4 minuti
VIDEO

Come calcolare il prezzo dei tuoi prodotti

Ti sei mai chiesto se il tuo prodotto ha il corretto prezzo di vendita che assicura un giusto margine?

Per molte imprese definire il costo di un prodotto è un’operazione complessa e delicata ed è un dubbio comune quando non si sa con certezza come determinare il prezzo di vendita del bene o servizio offerto.

Determinare il giusto prezzo di vendita di un prodotto/servizio ti permette di massimizzare le vendite e le tue entrate.

Per massimizzazione del profitto si intende una linea d’azione che rende massima la differenza tra i ricavi totali derivanti dalle vendite del bene prodotto dall’impresa e i costi totali sostenuti per la sua produzione.

La logica dell’imprenditore è aspirare ad un profitto e se si scopre che con gli stessi costi e sforzi è possibile ottenere un margine più alto, indubbiamente si cercherà di eliminare gli sprechi, fino al suo raggiungimento.

Per definire il prezzo di un prodotto o servizio esistono alcune strategie e modelli da prendere come guida. Occorre premettere che non tutte le imprese agiscono secondo lo stesso schema, ma di norma le azioni da intraprendere sono le seguenti.

La prima operazione che è necessario fare è studiare i propri costi per capirne la natura, la variabilità e il loro peso nella composizione del prodotto o servizio. La prima esigenza che deve soddisfare il prezzo di vendita infatti, è riuscire a coprire i costi sostenuti per la realizzazione del prodotto o servizio. Partendo dalla considerazione dei costi totali aziendali e applicando una percentuale di ricarico, è possibile arrivare al livello di marginalità desiderato.

Il secondo aspetto da tenere in considerazione è la domanda di mercato ovvero quanti prodotti o servizi si prevede di poter vendere in un determinato esercizio. Analizzare la domanda permette di ottenere la migliore combinazione possibile tra quantità vendute e prezzo. Ciò comporta, però, la necessità di tenere aggiornato il prezzo e prestare attenzione che quest'ultimo copra tutti i costi aziendali.

Infine, nel calcolo del prezzo non si può prescindere dall’analisi dei competitor e del mercato stesso. Analizzare la concorrenza e definire il prezzo ad un livello simile a quello di un prodotto/servizio analogo è soltanto una delle strategie da mettere in pratica. Importante è non andare in contro ad una guerra del prezzo che spinge i ricavi verso il basso. Per evitare questa situazione, occorre differenziare la propria offerta rispetto a quella dei concorrenti.

Dopo aver approfondito i costi, studiato la potenzialità del mercato, compreso il prezzo minimo per poter generare margine, bisogna sempre capire se tale prezzo è sostenibile o meno dal target di clienti finali. Infatti, l'imprenditore può giustificare il prezzo scelto in base ai costi, al profitto, al mercato, ma sono sempre i clienti a dover acquistare il tuo prodotto o servizio!

Condividi
Risorse

La Ricerca Scientifica a portata di click

Nella sezione Risorse del nostro sito puoi trovare i Paper che divulghiamo attraverso i Social Network. Le pubblicazioni sono interamente dedicate alla Piccola e Media Impresa italiana, oltre che alla delicata fase del Passaggio Generazionale che coinvolge molte famiglie imprenditoriali.

Vai alle Risorse!
Le Donne nelle Imprese Familiari? Quante difficoltà.
Come è gestito il ruolo della donna all'interno delle imprese familiari?
PMI Familiari e Ricerca&Sviluppo? Senza investimenti non c'è futuro
Quale rapporto hanno le PMI Familiari con gli investimenti in Ricerca&Sviluppo?
La competitività delle PMI italiane
In partnership con Eccellenze Italiane.